';

Chi è Joana Lemos, la moglie di Lapo Elkann? Età, carriera, figli
08 Ott 2021 18:10

Lapo Elkann, rampollo della famiglia Agnelli, si è sposato con Joana Lemos, 48 anni, ex pilota di rally, vincitrice della Parigi-Dakar nel 1997.

Joana Lemos è vicepresidente della Fondazione Laps, fondata e presieduta da Lapo Elkann. I due hanno realizzato numerose iniziative benefiche durante il Covid-19 in aiuto delle famiglie in difficoltà in Italia e in Portogallo.

Lapo, che ieri – giovedì 7 ottobre 202 – ha compiuto 44 anni, e Joana stanno insieme da due anni. Per la donna è il secondo matrimonio: è stata già sposata per 18 anni e dal primo marito ha avuto due figli.

La coppia si è fidanzata nel 2011 ed è stato il settimanale Chi a darne allora notizia, mostrando l’anello regalato da Lapo a Joana: “Un anello in stile art deco ma con una novità, e cioè che la struttura intorno ai diamanti è in titanio, che è il simbolo della nostra unione perché è un materiale che deriva dal mondo dell’automobilismo”.

Lapo, parlando di Joana, sempre agli inizi del 2011, ha detto: “È una donna che mi porta su ed è la prima che non sta con me per la visibilità o i soldi. Non ci nascondiamo niente. Abbiamo i codici del telefono l’uno dell’altra. È probabilmente la prima volta che non sono birichino, non guardo altrove e non ho il più complesso del seduttore”.

LA BIOGRAFIA DI JOANA LEMOS

Joana Mascarenhas de Lemos è nata il 24 aprile 1973: è un’ex pilota di rally raid portoghese. Ha corso in moto tra il 1990 e il 1995 e in auto tra il 1996 e il 2004. Terminata la carriera agonistica nel 2006, ha mantenuto il legame con lo sport, come organizzatrice di grandi eventi sportivi: è stata la responsabile delle due edizioni del Rally Lisbona-Dakar. Dal 2012 è Responsabile del Family Office di Maude Queiroz Pereira.

Lemos ha cominciato a fare sport all’età di sei anni. Ha fatto nuoto, tennis, ginnastica e si è innamorata del mini-trampolino. Poi sono arrivate le biciclette. Suo padre ha, comunque, cercato di dirottarla verso l’equitazione. Non ha funzionato e il futuro di Lemos è stato anche negli sport motoristici. Prima sulle minimoto, poi il motociclismo e, infine, l’automobilismo.

È stata la prima pilota portoghese a gareggiare nel deserto e la più giovane al mondo a finire la Paris-Dakar Ladies Cup in auto, gara che ha vinto nel 1997, insieme a Carine Duret e al volante di una Nissan Patrol. L’auto con cui ha realizzato questa impresa ha meritato persino una replica a forma di giocattolo.

Tra i suoi migliori risultati, da evidenziare la conquista del Rally de Portugal 1999, in un’edizione d’oro dell’evento maschile, che ha visto sul podio Colin McRae e Nicky Grist (1°), Carlos Sainz e Luis Moya (2°) e Didier Auriol e Denis Giraudet (3°).

Lemos ha due figli, Tomás, nato nel 1998, e Martim.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento