';

Come funziona il bonus terme? Come si richiede?
08 Nov 2021 14:44

  • Al via le prenotazioni per il bonus terme.
  • Il bonus terme dà diritto a uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti.
  • Il bonus terme è disponibile in ordine cronologico di prenotazione.

Dalle 12 di oggi, lunedì 8 novembre 2021, è partita la prenotazone per richiedere il bonus terme, introdotto ad agosto dal Decreto Covid.

Il bonus consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200 euro: è individuale, non cedibile e svincolato dall’acquisto di ulteriori servizi.

Ciascun cittadino maggiorenne potrà usufruire di un solo bonus e avrà 60 giorni di tempo dalla data di emissione per iniziare i trattamenti. Le risorse a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro, pari dunque a 265 mila voucher di importo pieno.

Su 400mila richieste di bonus terme attivate in tutta Italia, circa centomila riguardano strutture della Toscana: il 25%, a fronte dell’8 che percentualmente pesano sulle terme accreditate.

I buoni sono disponibili in ordine cronologico di prenotazione, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. Oltre alla Toscana, le regioni maggiormente favorite dal provvedimento saranno Campania, Emilia-Romagna, Veneto, Lazio, Lombardia, Trentino-Alto Adige, Sicilia e Calabria.

REQUISITI DEL BONUS

  • Il bonus è riservato ai cittadini maggiorenni residenti in Italia;
  • Il bonus non può essere concesso per servizi termali già a carico del SSN, di altri enti pubblici o oggetto di ulteriori benefici riconosciuti al cittadino;
  • Il bonus non è cedibile a terzi, né a titolo gratuito né in cambio di un corrispettivo in denaro;
  • Il bonus non costituisce reddito imponibile del cittadino che ne beneficia e non può essere calcolato nel valore dell’indicatore della situazione economica equivalente – ISEE di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 5 dicembre 2013, n. 159;
  • Il bonus non può essere utilizzato per i servizi di ristorazione e ospitalità.

GIRO D’AFFARI DEL BONUS TERME

Un giro d’affari superiore ai 200 milioni di euro generato da 260mila turisti e dai loro 500mila pernottamenti. A stimare le dimensioni del flusso economico aggiuntivo garantito dal Bonus terme è una indagine di Cna Turismo e Commercio.

“Introdotto ad agosto dal decreto Covid, il Bonus terme consiste in uno sconto fino al 100% sul prezzo di acquisto dei servizi termali prescelti (per un importo massimo di 200 euro) che potrà essere chiesto dai cittadini a partire da oggi rivolgendosi direttamente agli stabilimenti termali che si sono accreditati sulla piattaforma del ministro dello Sviluppo economico e di Invitalia aperta da giovedi’ 28 ottobre”.

COSA DICE IL CODACONS

Le risorse a disposizione per la misura agevolativa sono pari a 53 milioni di euro. “I 53 milioni di euro stanziati per una spesa massima di 200 euro, appaiono del tutto insufficienti, perchéé se si acquisteranno pacchetti e servizi fino ad arrivare al tetto massimo di 200 euro avremo solo 265mila fortunati che potranno beneficiare dell’incentivo” ha affermato il Codacons che lamenta che il “bonus” spetti a tutti “indipendentemente dal reddito e senza alcun limite legato all’Isee”.

COSA DICONO LE AZIENDE INTERESSATE

Il bonus piace ialle aziende del settore. “Il bonus è stata una grande idea per avvicinare gli Italiani alle terme” ha sottolineato Massimo Caputi, presidente di Federterme.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento