';

Cosa sappiamo dei segnali radio emessi da un oggetto spaziale sconosciuto?
14 Ott 2021 13:52

Un team di astronomi dell’Università di Sydney (Australia) ha individuato una formazione luminosa al centro della Via Lattea.

Per sei volte, tra gennaio e settembre 2020, i ricercatori hanno rilevato una formazione di luce. Di dimensioni diverse ogni volta, la formazione girava come un cavatappi a passo regolare. L’hanno chiamata ASKAP J173608.2-321635.

“Suona diverso da qualsiasi tipo di oggetto astronomico di cui siamo a conoscenza, potrebbe essere un tipo di oggetto completamente nuovo”.

Grazie a due grandi telescopi, uno situato in Australia e l’altro in Sud Africa, gli astronomi ritengono che i segnali potrebbero rivelare davvero un nuovo tipo di oggetto cosmico.

“Se questa fonte è un esempio di una classe di oggetti precedentemente sconosciuta, sarebbe interessante studiare questi tipi di fonti per comprenderne meglio l’origine”, ha commentato Ziteng Wang, autore principale dello studio e ricercatore in fisica presso l’Università di Sydney.

Un’attività radiofonica al centro della Via Lattea?

Secondo le prime stime dei fisici, potrebbe trattarsi di un nuovo tipo di stella, fino ad oggi sconosciuta. Hanno considerato l’ipotesi di una stella di bassa massa o di bassa luminosità, anche una pulsar, o anche una magnetar (stella di neutroni rari). Ma viste le caratteristiche rilevate, nessuna di queste stelle sembra corrispondere a quelle che conosciamo oggi.

Quindi gli studiosi non escludono, o addirittura propendono maggiormente per un’altra teoria: i segnali potrebbero provenire da un’attività radio sconosciuta proveniente dal centro della galassia, la cui natura rimane “ancora un mistero”.

Un mistero che potrebbe, però, rivelarsi istruttivo. “Potremmo essere in grado di utilizzare questo tipo di fonte come indizio per raccogliere informazioni su qualcosa di eccitante, come l’espansione dell’universo o il destino delle stelle”, ha concluso l’autore.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento