';

Perché abbiamo la nausea quando leggiamo in auto?
03 Nov 2021 14:26

Non è raro che una persona cominci a soffrire di nausea quando si trova a bordo di un’auto, soprattutto dopo aver letto qualcosa.

L’orecchio interno è particolarmente importante perché contiene sensori sia per il movimento angolare (i canali semicircolari) che per il movimento lineare (gli otoliti). Questi sensori costituiscono il sistema vestibolare. Nella maggior parte dei casi, i sensi sono tutti ‘d’accordo’ tra loro. Quando non succede, però, sorgono conflitti e si può verificare la cinetosi che causa disorientamento spaziale, nausea e vomito.

Parliamo dell’esempio classico di leggere sul sedile posteriore di un’auto. Gli occhi, fissi sul libro con la visione periferica dell’interno dell’auto, ‘dicono’ che siamo fermi. Ma quando l’auto supera dossi, gira o cambia velocità, le orecchie non sono d’accordo. Questo è il motivo per cui la cinetosi è comune in tale situazione.

Se abbiamo questo tipo di reazione, di solito è utile smettere di leggere e bisogna guardare fuori dal finestrino. Il conducente dell’auto ha generalmente meno probabilità di soffrire di cinetosi, perché non solo ha informazioni sensoriali accurate dalle orecchie, dagli occhi e dal tatto, ma controlla anche l’auto e può, quindi, anticipare curve, accelerazioni e decelerazioni. Questa posizione gli consente di calibrare meglio le sue aspettative di movimento con quello effettivo dell’auto.

La cinetosi si verifica anche regolarmente su una barca. Il mal di mare di solito si sviluppa quando siamo sottocoperta e non possiamo vedere fuori. Se restiamo sul ponte, dove c’è una buona visuale dell’orizzonte, di solito non ci sentiamo male. Una volta, poi, che il sistema vestibolare impara ad anticipare adeguatamente il movimento della barca, la suscettibilità al mal di mare scompare.

Naturalmente, quando finalmente si scende a terra, spesso si può sentire il proprio corpo anticipare il movimento della barca poche ore o addirittura giorni dopo aver toccato la terraferma. Questo può far star male alcune persone, anche se ferme.

Una teoria interessante, sebbene non ancora provata, sul perché il conflitto sensoriale – in particolare quando coinvolge il funzionamento dell’orecchio interno – causi la cinetosi è che il sistema vestibolare è molto sensibile ai piccoli cambiamenti nell’ambiente corporeo. Questa estrema sensibilità potrebbe fornire un sistema di allerta precoce contro l’avvelenamento.

Secondo questa ipotesi, quando il sistema vestibolare comincia a non essere d’accordo con le altre fonti di informazione di orientamento, provoca nausea e vomito, rimuovendo così la causa del disturbo.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento