';

Perché è meglio scollegare il caricabatteria dalla presa dopo averlo usato?
01 Nov 2021 13:41

Tutti sappiamo che è meglio scollegare lo smartphone dal caricabatterie una volta che la batteria è carica. Ma lo sai che è anche consigliabile scollegare il caricabatterie della presa elettrica dopo l’utilizzo?

Incuriosita dalle grandi differenze di prezzo che possono esserci tra i diversi caricabatterie per gli smartphone che dovrebbero svolgere lo stesso compito, l’associazione francese dei consumatori UFC-Que Choisir ha confrontato 20 prodotti venduti da vari distributori (FNAC, Foir’Fouille, Darty, ecc.)

Per svolgere la sua indagine, l’associazione ha verificato “la loro marcatura e la loro sicurezza elettrica secondo le norme vigenti” e il risultato non è molto positivo. “Dei 20 caricabatterie testati, 11 sono pericolosi”, ha affermato l’associazione. Ciò suggerisce che questi prodotti possono rappresentare un rischio d’incendio.

“Caricatori difettosi possono prendere fuoco perché non dispongono della protezione da sovraccarico o cortocircuito”, ha spiegato UFC-Que Choisir. Questi rischi possono persistere finché il caricabatterie è collegato a una fonte di alimentazione.

Elettrocuzione

La folgorazione o elettrocuzione (“prendere la scossa”) è il danno causato dal passaggio di corrente elettrica attraverso il corpo. I sintomi possono andare dalle ustioni cutanee ai danni di organi interni o di tessuti molli fino all’arresto cardiaco e respiratorio.

Ebbene, quando uno smartphone è scollegato dalla sua unità di ricarica ma quest’ultima è ancora collegata a una presa, consuma comunque elettricità (Ce ne possiamo rendere conto perché un caricabatterie attaccato alla spina è caldo). Come riportato poco su, molti caricabatterie non sono a norma e permangono quindi i rischi di cortocircuito, surriscaldamento o folgorazione, con o senza smartphone all’estremità del cavo.

Per motivi di sicurezza, dunque, è meglio limitare i rischi scollegando il caricabatterie una volta che la sua missione è stata compiuta. Oltre a prevenire un potenziale incendio, questo permette anche di risparmiare un po’ di energia.

Tra l’altro, uno studio dell’Università di Cambridge sostiene che, scollegando il caricabatterie dalla presa ogni volta che non viene utilizzato nel corso di un intero anno, si risparmia la stessa energia necessaria per riscaldare l’acqua di un bagno caldo.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento