';

Quando cade l’equinozio d’autunno 2021? Tutto quello che c’è da sapere
20 Set 2021 17:03

  • Qual è il giorno dell’equinozio d’autunno del 2021?
  • Cos’è l’equinozio? Qual è la differenza con il solstizio?
  • Quando sarà il prossimo equinozio?

Nel 2021 l’equinozio d’autunno, chiamato anche equinozio di settembre, arriva mercoledì 22 settembre. Questa data segna, pertanto, l’inizio astronomico della stagione autunnale nell’emisfero settentrionale e della stagione primaverile nell’emisfero australe.

La parola equinozio deriva dal latino aequus (uguale) e nox (notte). Nell’equinozio il giorno e notte sono approssimativamente uguali in lunghezza.

Durante l’equinozio, il Sole attraversa quello che chiamiamo equatore celeste, un’estensione immaginaria della linea dell’equatore terrestre nello spazio. L’equinozio si verifica proprio quando il centro del Sole passa attraverso questa linea. Quando il Sole attraversa l’equatore da nord a sud, questo segna l’equinozio d’autunno; quando attraversa da sud a nord, questo segna l’equinozio di primavera.

Foto di Giani Pralea da Pixabay

Dopo l’equinozio d’autunno, il Sole comincia a sorgere più tardi e la notte arriva prima. Questo termina con il solstizio di dicembre, quando i giorni cominciano ad allungarsi e le notti si accorciano.

Durante l’equinozio d’autunno la Terra è inclinata sul proprio asse di circa 23,4 gradi: l’emisfero australe e quello settentrionale si scambiano il posto nella ricezione della quantità della luce e del sole e questo si traduce nel cambio di stagione.

A giugno, l’emisfero settentrionale è più inclinato verso il Sole mentre l’emisfero australe si inclina lontano dalla stella, segnando il solstizio d’estate. A dicembre, l’emisfero australe riceve, invece, più luce solare.

La luna piena del raccolto

Foto di Lim Yaw Keong da Pixabay

La luna piena del raccolto è il nome dato alla luna piena che si verifica in prossimità dell’equinozio d’autunno. Storicamente si diceva che la luce della luna piena del raccolto permettesse agli agricoltori di lavorare fino a tarda notte, aiutandoli a portare i raccolti dai campi.

Aurora boreale

Per coloro che si trovano alle alte latitudini dell’emisfero settentrionale, l’equinozio d’autunno apre la strada a maggiori possibilità di vedere l’aurora boreale. Secondo la NASA, infatti, gli equinozi sono il momento migliore per l’aurora boreale e le attività geomagnetiche hanno più probabilità di svolgersi in primavera e in autunno che in estate o in inverno.

Qual è la differenza tra solstizio ed equinozio?

Durante tutto l’anno, la regione della Terra direttamente sotto il Sole, nota come punto subsolare, si sposta lungo un asse da nord a sud. Dopo aver raggiunto il suo punto più settentrionale durante il solstizio d’estate a giugno, comincia a cambiare direzione verso sud.

Il punto subsolare raggiunge il punto più meridionale a dicembre per il solstizio d’inverno. A metà del suo viaggio, attraversa l’equatore che segna l’equinozio. Questo avviene solo due volte durante l’orbita terrestre attorno al Sole, segnando le stagioni primaverili e autunnali.

Durante quel periodo, gli emisferi settentrionale e meridionale della Terra ricevono la stessa quantità di luce dal Sole.

Quando sarà il prossimo equinozio?

Il prossimo equinozio, l’equinozio di primavera, sarà il 20 marzo, segnando ancora una volta il cambio delle stagioni da giornate invernali più brevi a giornate estive più lunghe nell’emisfero settentrionale e viceversa.


Leggi anche questi articoli

Dalla stessa categoria

Lascia un commento